Redazione DUVRI

Per DUVRI si intende il documento unico per la valutazione dei rischi da interferenze, un documento che viene imposto al datore di lavoro nei casi in cui, oltre ai consueti rischi per la salute dei dipendenti, nascano i cosiddetti rischi da interferenza, quei rischi, cioè, che insorgono quando lavoratori di imprese esterne si trovano a operare in un'altra zona di lavoro.

In base, quindi, all'art. 26 del d. lgs 81/08 chi redige il duvri deve essere il datore di lavoro, che ha dovuto riconoscere nella sua azienda tutti i possibili rischi che sussistono da interferenza, individuando i lavoratori più soggetti a tali rischi e determinando, mediante consulenti esterni, tutte le misure cautelative e preventive atte a eliminare o diminuire questi rischi.

La compilazione del duvri è quindi un altro passo verso il miglioramento delle condizioni di lavoro, poiché prevede in una zona produttiva anche quei rischi che possono aggiungersi a quelli già previsti dalla legge sulla sicurezza sul lavoro.

È quindi il committente che provvede alla redazione del duvri, nei casi di contratto d'opera e di contratto d'appalto. Dovrà informarsi sui rischi presenti nella sua azienda e su quelli delle attività esterne che vi si trovano coinvolte, pianificare e segnalare tutti gli interventi mirati a ridurre i rischi, identificare macchinari e strumenti dell'appaltatore e coordinarne l'uso. Inoltre provvederà alle modifiche necessarie del documento quando intervengano nuovi lavoratori con diverse mansioni e l'uso di impianti e strumentazioni che prevedono nuovi rischi.


È sempre il datore di lavoro che firma il duvri, una volta che la sua compilazione si possa definire conclusa. In alcuni casi, però, si può anche non redigere il duvri, quando non si verificano le condizioni di rischio da interferenza, come in alcune forniture senza messa in opera o i servizi di natura intellettuale.

Servizi

Cosa facciamo

News

Contatti